Approvato il testo di legge sulla trasparenza e la partecipazione nei partiti politici

09 giugno 2016

L’8 giugno scorso la Camera ha approvato il testo unificato delle proposte di legge in materia di trasparenza e partecipazione dei partiti politici, che è passato ora all’esame del Senato per il via libera definitivo. Il disegno di legge, frutto del lavoro di sintesi della Commissione Affari Costituzionali su 22 diverse proposte di legge (clicca qui per leggerne il testo), mira a promuovere la trasparenza dell'attività dei partiti e dei movimenti, rafforzandone i requisiti di democraticità al fine di favorire la più ampia partecipazione dei cittadini alla vita politica. Il testo approvato è conforme ai principi costituzionali che sanciscono il ruolo fondamentale dei partiti politici nell'assicurare la partecipazione dei cittadini alla vita politica (art. 49 Cost.) e la parità di accesso alle cariche elettive ed agli uffici pubblici, assicurando la promozione delle pari opportunità tra donne e uomini (art.51 Cost.). E proprio con l’obiettivo di rafforzare tali principi, le nuove norme forniscono ai cittadini strumenti vincolanti per i partiti, in termini di trasparenza dei finanziamenti, procedure e decisioni, partecipazione e conoscibilità del loro funzionamento, in aggiunta alle altre garanzie già vigenti nel nostro ordinamento.

In sintesi, eccone i principali punti:

STATUTO: i partiti che hanno uno statuto che garantisce la democrazia interna ai partiti possono avere dei benefici fiscali come il 2 per mille e sono iscritti in un apposito Registro. Lo statuto dovrà indicare, tra l'altro, "i diritti e i doveri degli iscritti e i relativi organi di garanzia; le modalità di partecipazione degli iscritti alle fasi di formazione della proposta politica del partito, compresa la selezione dei candidati alle elezioni", nonché il diritto di ogni iscritto di consultare l'anagrafe degli iscritti.

CODICE CIVILE: per i Movimenti che non vogliono avere uno Statuto, come oggi il M5s, varranno le regole del Codice civile sulle associazioni non riconosciute. E' la cosiddetta norma "salva Pizzarotti", dato che per la giurisprudenza un iscritto può essere espulso solo dalla deliberazione di un apposito organismo dell'associazione (partito o Movimento) che vota a maggioranza.

ELEZIONI: al momento di presentare le liste, partiti e movimenti devono depositare lo Statuto o almeno la dichiarazione minima di trasparenza, pena l'esclusione dalle urne. Il tutto verrà posto sul sito internet del Ministero dell'Interno.

TRASPARENZA: tutti i partiti e i movimenti dovranno inserire sui propri siti internet lo Statuto e il bilancio; i movimenti privi di statuto dovranno comunque pubblicare "le procedure richieste per l'approvazione degli atti" del movimento, gli organi interni con i loro poteri e le modalità di elezione e la loro durata, le modalità di selezione delle candidature.

FINANZIAMENTI: dovranno essere sempre tracciabili. Quelli tra i 5.000 e i 15.000 euro possono essere pubblicati con il consenso del donatore; oltre i 15.000 è obbligatorio conoscere il donatore. Il tetto rimane di 100.000 euro l'anno.

COOKIES: la legge impone ai partiti di avere siti internet ma non vieta l'utilizzo di cookies né obbliga a resocontare gli eventuali introiti dalla loro vendita.

SPAZI CONCESSI DAI COMUNI: Gli Enti Locali possono mettere a disposizione, a pagamento, dei partiti iscritti nel Registro "locali per lo svolgimento di riunioni, assemblee, convegni o altre iniziative finalizzate allo svolgimento dell'attività politica".

FONDAZIONI: ciascun partito o movimento "può essere collegato formalmente a fondazioni o associazioni". I rapporti tra il partito o il movimento e le fondazioni o associazioni ad esso collegate "devono conformarsi ai princìpi di trasparenza, autonomia finanziaria e separazione contabile". Non sono stati inseriti vincoli al finanziamento delle fondazioni che fanno riferimento a politici, come chiesto dal M5s.

Per un approfondimento, cliccando qui trovi il dossier predisposto dal gruppo dei deputati Pd alla Camera.


pubblicata il 09 giugno 2016

<<
<
 ... 661662663664665666667668669 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico