Un progetto per l'autonomia responsabile di persone, comunità e territori

24 settembre 2016

Il 9 luglio scorso a Silea (TV), in una sala gremita nonostante il caldo estivo, abbiamo avviato la fase costituente per la promozione di uno spazio civico di elaborazione culturale e di progettazione di politiche pubbliche concrete nel segno di una Autonomia responsabile, declinata per le persone, le comunità e i territori del Veneto, affinché le risorse, i talenti e le specificità della società veneta possano contribuire al meglio allo sviluppo della nostra regione e della Repubblica.

Un progetto tutto da costruire, visto che dal 2001, anno in cui con la riforma del centrosinistra è stata introdotta in Costituzione la possibilità anche per le regioni ordinarie di chiedere “ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia” (art. 116, terzo comma, Cost.), solo nel marzo scorso chi governa la nostra Regione ha annunciato l'avvio di un negoziato a questo scopo con il Governo nazionale. Negoziato che sarà preceduto dallo svolgimento del referendum consultivo sull'autonomia del Veneto stabilito dalla legge regionale n. 15/2014 e dichiarato legittimo dalla Corte Costituzionale nel luglio del 2015: uno strumento straordinario questo per dare la parola ai veneti su un tema cruciale per la nostra regione, come ci ha spiegato nel suo intervento il costituzionalista prof. Mario Bertolissi. Solo da questo passaggio popolare può derivare la spinta e la forza affinché la politica regionale e nazionale ascolti finalmente le istanze del Veneto, al pari di come oggi sono ascoltate quelle delle Regioni speciali confinanti. Basti ricordare che nella sua visita a Bolzano nel maggio 2015 il premier Matteo Renzi ha dichiarato: “Vogliamo valorizzare l'autonomia e l'identità, non togliendo nulla alle specificità ma impegnandoci invece a verificare possibili deleghe in più nel percorso delle riforme. E a farlo in una cornice di lavoro condivisa” (a questo link trovi l’articolo completo: http://www.askanews.it/regioni/trentino-alto-adige/trentino-alto-adige-renzi-valorizziamo-autonomia-e-identita_711497455.htm). Il presidente trentino Ugo Rossi, non a caso, all’inizio del suo intervento davanti al ministro Gentiloni, ha sottolineato come il popolo sia “alla base di tutto. Perché nemmeno la repubblica, proprio così come nemmeno la nostra autonomia, esisterebbero se un popolo non le avesse fortemente volute.”

Solo se il referendum consultivo regionale vedrà un’ampia partecipazione di popolo a favore dell’Autonomia del Veneto si riuscirà finalmente a dare risposta al disagio di tante comunità locali (e non solo) che si sono espresse in questi anni chiedendo il passaggio al Trentino Alto Adige o al Friuli Venezia Giulia, attesi i vantaggi competitivi, in termini di governance e di risorse, che derivano dalla possibilità per i governi delle specialità confinanti di fare politiche fiscali per attrarre imprese e sostenere la crescita nei loro territori. 

Per questo il referendum consultivo regionale costituisce per tutte le forze politiche regionali una sfida, soprattutto per il Partito Democratico del Veneto se vuole provare a riconnettersi al ‘comune sentire’ della comunità veneta dopo la pesante sconfitta alle elezioni regionali ed essere utile al Governo nazionale, per aiutarlo a capire bisogni e aspirazioni di una società la cui competitività e sussidiarietà sono condizioni indispensabili per la ripartenza del Paese. Purtroppo le dichiarazioni degli esponenti più in vista del partito non vanno per ora in questa direzione, rischiando di far fare così l'ennesimo exploit a Zaia e di danneggiare l’interesse dei veneti. Significative in questo senso le dichiarazioni apparse da ultimo, il 17 settembre scorso, sul Corriere del Veneto del senatore Giorgio Santini, che ha ribadito la posizione prevalente nel partito, ovvero l’inutilità del referendum perché avrebbe un esito già scontato. A questo link puoi leggere la sua e la mia posizione: http://www.simonettarubinato.it/index.php?area=6&menu=114&page=327&lingua=4&idnotizia=4596).

L’incontro del 9 luglio scorso ha confermato quindi la necessità della nostra iniziativa politica che mette al centro una visione aperta, dialogante, responsabile, operativa e solidale dell’Autonomia, come strumento di libertà e partecipazione civica e insieme possibilità di crescita per tutte le persone, comunità e territori attraverso politiche differenziate che tengano conto delle diversità esistenti, anche all’interno del Veneto. Le relazioni dei professori Mario Bertolissi, Luca Antonini e Carlo Buratti, intervenuti insieme al sondaggista Paolo Pasi e a molti amministratori locali confermano quanto l’Autonomia sia una condizione indispensabile per meglio affrontare le sfide del futuro nel mondo di oggi.

Ecco il materiale della giornata:

 

I servizi sui tg:

- da ReteVeneta "Da Silea "Realtà Veneto", civica per l'autonomia": https://youtu.be/IVgeS78Aq1E  

- da Rai3 "Persone, comunità, territori. Gli strumenti dell'Autonomia": https://youtu.be/5Y8-WSg6IZc  

 

La rassegna stampa:

- AUTONOMIA: RUBINATO(PD),REFERENDUM STOP RETORICA FEDERALISMO - ANSA

- REFERENDUM AUTONOMIA VENETO: RUBINATO LANCIA MOBILITAZIONE CIVICA - ASCANEWS

- LA RUBINATO LANCIA L'ASSOCIAZIONE PER L'AUTONOMIA - IL GAZZETTINO

- AUTONOMIA: IL FORUM DEI FEDERALISTI PD E IL LIBRO DI CIAMBETTI - LA TRIBUNA DI TREVISO

- I FAVOREVOLI A QUOTA 65% MA LA SECESSIONE SPAVENTA - LA TRIBUNA DI TREVISO

- SLITTA IL REFERENDUM DI ZAIA VOTO E TRATTATIVA A DICEMBRE - LA TRIBUNA DI TREVISO

- AUTONOMIA, IL 65,8% DEI VENETI DICE SÌ - IL GAZZETTINO

- DUE VENETI SU TRE PREFERISCONO VOTARE PER L'AUTONOMIA - IL GIORNALE DI VICENZA

- AUTONOMIA, METÀ VENETI NON SANNO DEL REFERENDUM (MA VOTEREBBERO SÌ) - CORRIERE DEL VENETO

 

Le interviste:

- Simonetta Rubinato: https://youtu.be/qCBc2P3zZHc

- Luca Antonini: https://youtu.be/3h-owWDo070  

- Mario Bertolissi: https://youtu.be/2tJP5PscP7M

- Paolo Pasi: https://youtu.be/abGxUnR6TFg

 

Gli interventi dei relatori:

- Simonetta Rubinato apre l'incontro "Persone, comunità, territori. Gli strumenti dell'Autonomia"": https://youtu.be/3RyZGvJHnhg

- "Il referendum regionale sull'Autonomia per dare la parola ai cittadini" - prof. Bertolissi": https://youtu.be/vZFXkOArdIg  

- "Quali forme di Autonomia possibili in Costituzione" - prof. Antonini": https://youtu.be/otOl_6YGkCU

- "Quali basi finanziarie per l'Autonomia" - prof. Buratti": https://youtu.be/VGB3ckkAJTo

 

Gli interventi dal pubblico e le conclusioni finali:

- Interventi dal pubblico: https://youtu.be/9cErW_9ZCrw

- Interventi conclusivi dell'evento: https://youtu.be/8HWfE047iRU


pubblicata il 24 settembre 2016

<<
<
 ... 564565566567568569570571572 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico