Referendum: doppio s alle riforme - Il Gazzettino

03 luglio 2016

Pagina VI, Cronaca

TREVISO - (mf) Sì al referendum sulla riforma costituzionale e sì anche a quello sull'autonomia del Veneto. È netta la posizione del comitato Sì Veneto per le riforme. Ieri mattina il gruppo presieduto da Stefano Pietrobon ha organizzato un incontro a Treviso con la partecipazione di Andrea Mazziotti, presidente della commissione Affari costituzionali della Camera, Enrico Zanetti, viceministro all'Economia, e Simonetta Rubinato, deputata trevigiana del Pd. Mazziotti ha sottolineato che la riforma costituzionale non stravolge la Carta e non limita lo spazio della voce popolare. «Un no alla riforma - ha messo in chiaro Zanetti - farebbe sì che il dibattito venga rinviato forse di dieci anni, sempre che il Paese riesca a sopravvivere». Sulla stessa linea Rubinato, che ha posto l'accento anche sul referendum per l'autonomia del Veneto. «La riforma restringe le competenze delle Regioni a causa della pessima prova data da alcune classi dirigenti regionali - ha spiegato la deputata del Pd, ex sindaco di Roncade - ma conferma lo strumento del regionalismo differenziato indispensabile per regioni virtuose come il Veneto». «Grazie al referendum sull'autonomia - ha aggiunto - i veneti hanno l'occasione di votare due sì per ottenere finalmente un'autonomia responsabile». E questa è esattamente la posizione del comitato per le riforme. «Noi - ha sottolineato infine Riccardo Scattaretico, portavoce del gruppo - crediamo fortemente in un Veneto migliore in un'Italia moderna». 

SCARICA L'ARTICOLO IN PDF


pubblicata il 03 luglio 2016

<<
<
 ... 680681682683684685686687688 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico