Preoccupati per l'attività di ‘Polisia veneta': il ministro Cancellieri intervenga

14 settembre 2012

polisia_venetaMercoledì scorso assieme al collega Alessandro Naccarato ho presentato un'interrogazione parlamentare al ministro dell'Interno, Anna Maria Cancellieri, per sapere quali misure intenda assumere per prevenire e contrastare l'organizzazione e le attivita dell'associazione "Polisia Veneta" legata al Movimento di liberazione nazionale del popolo veneto. Inoltre quali misure intenda prendere per garantire l'efficienza e la massima operativita delle forze dell'ordine in Veneto, e in particolare nella provincia di Treviso, anche mediante lo stanziamento di ulteriori risorse finanziarie.

La nostra iniziativa fa riferimento alle 18 perquisizioni svolte dalla questura di Treviso nelle abitazioni di militanti del Mlnv, accusati di associazione militare. Secondo gli inquirenti la propaganda della Polisia Veneta «aveva coinvolto 80 persone, pronte a collaborare alla strategia separatista del Mlnv, la cui ideologia considera le forze dell'ordine italiane alla stregua di nemici dell'autogoverno del popolo veneto». Esprimiamo preoccupazione per il rischio di sottovalutazione della capacità operativa e dell'ideologia di stampo separatista del gruppo paramilitare legato al Mlnv. Strategia, ricordo, rilanciata da alcuni esponenti locali della Lega Nord e dal Governatore Veneto Luca Zaia e dal sindaco di Verona, e segretario nazionale della Lega, Flavio Tosi.
 
 
mimetype LEGGI IL TESTO DELL'INTERROGAZIONE

pubblicata il 14 settembre 2012

<<
<
 ... 713714715716717718719720721 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico