Le minacce di Lusi al centrosinistra

10 marzo 2012

lusiGiovedì scorso durante la trasmissione di Servizio Pubblico ho assistito stupefatta all’’intervista in cui il senatore Luigi Lusi, minaccioso, tirando in ballo Rutelli, Enzo Bianco, Matteo Renzi, afferma: «Se parlo io, salta il centrosinistra...» (guarda il video). Certo che l’arroganza non gli difetta: accusato di aver sottratto 13 milioni di euro dal capitale del partito, non pago di aver fatto la bella vita con i soldi dei contribuenti e della Margherita, passando una settimana alle Bahamas con la moglie e altre cinque persone per la modica cifra di 218 mila euro e poi weekend a Londra, a Parigi, a Venezia, cene nei ristoranti più esclusivi della capitale con fiumi di champagne ad accompagnare le ostriche, ora vorrebbe anche giustificarsi semplicemente dicendo che anche altri sapevano e che lui operava su commissione! L’ultima scoperta viene dall’esame contabile ordinato dal partito. Agli esperti c’è voluto un po’ di tempo per districarsi tra i mille rivoli delle uscite. Un primo dato anomalo è subito saltato agli occhi: ogni mese il tesoriere infedele passava in banca e prelevava circa 30 mila euro. Totale in quattro anni di prelevamenti: 1,3 milioni di euro.
 
Caro Lusi, tu non eri il tesoriere di Rutelli o di Bianco o di altri, eri il tesoriere di un partito e di tutti i suoi iscritti, di coloro che al partito hanno portato volontariato e contributi e che ora sono le prime vittime della tua infedeltà e delle tue appropriazioni indebite! Altro che contrattacco per difenderti, forse servirebbe un po’ di sana vergogna e cristiano pentimento, oltre che la restituzione del maltolto e la chiamata in correità degli altri responsabili, e soprattutto occorrerebbe che tu chiedessi scusa ai tanti onesti iscritti, dirigenti, parlamentari, amministratori che non si meritavano davvero tutto il discredito di questa vicenda. E non basta che i vertici della Margherita lo abbiano denunciato «per tutelare in ogni sede appropriata l'onorabilità del partito rispetto alle sue dichiarazioni deliranti». E’ necessario che Enzo Bianco e Francesco Rutelli convochino con urgenza l'assemblea, per fare chiarezza sulle responsabilità politiche e sulle iniziative che vanno assunte a tutela degli iscritti e del buon nome del partito. E credo che la prima cosa dovuta sia proprio quella che i massimi responsabili della Margherita rassegnino le proprie dimissioni.
 
 
LEGGI L'ARTICOLO «LUSI: "NELLA MARGHERITA TUTTI SAPEVANO. QUESTA PARTITA FARA' SALTARE IL CENTROSINISTRA"»

pubblicata il 10 marzo 2012

<<
<
 ... 855856857858859860861862863 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico