Giornalista sequestrata in Pakistan

02 dicembre 2011

giornalismoIl 20 novembre scorso la giornalista e scrittrice Francesca Marino è stata fermata, durante un suo viaggio, in Pakistan, poichè il suo visto era stato inserito, a sua insaputa, su una ‘lista nera’ di giornalisti e attivisti per i diritti umani sgraditi alle autorità pakistane. Costretta poi ad imbarcarsi su un volo per l’India, ha in seguito appreso da fonti attendibili che avrebbe addirittura rischiato di essere accusata di spionaggio e di attività anti-pakistane (reati per i quali è prevista anche la pena capitale).
 
A seguito del grave episodio la collega Federica Mogherini ha presentato un’interpellanza urgente, cui ho dato la mia adesione, al ministro per gli Affari esteri per chiedere di intervenire con urgenza presso le autorità pakistane al fine di avere una puntuale informativa su quanto accaduto alla nostra connazionale. E più in generale per avere una verifica sulle effettive garanzie di sicurezza e di agibilità, per poter svolgere liberamente la propria attività professionale, che devono essere assicurate alle decine di giornalisti italiani che, a grave rischio personale, si occupano puntualmente delle vicende di interesse internazionale che si svolgono in Pakistan e nel vicino Afghanistan.
 
 
mimetype SCARICA IL TESTO DELL'INTERPELLANZA

pubblicata il 02 dicembre 2011

<<
<
 ... 945946947948949950951952953 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico