Il Governo chiude la porta in faccia ai docenti precari del no pettine'

06 maggio 2011

Continua la mobilitazione dei docenti precari aderenti al coordinamento ‘no pettine’ del Nordest. Giovedì 5 maggio si sono trovati a Venezia per rendere pubbliche le loro richieste. Una manifestazione alla quale ho preso parte anch’io con il collega on. Rodolfo Viola. Ma finora la loro protesta contro la riapertura ‘a pettine’ delle graduatorie è rimasta inascoltata da parte del Governo. E il sostegno di alcuni esponenti della Lega si è dimostrato del tutto strumentale perché il decreto legge per lo sviluppo approvato dal Consiglio dei Ministri giovedì ha confermato la norma che prevede l'abolizione delle 'code' in caso di trasferimento di provincia e lo slittamento di un anno del rinnovo delle graduatorie: "a decorrere dall'anno scolastico 2011/2012 - recita il decreto - l'aggiornamento delle graduatorie, divenute ad esaurimento in forza dall'articolo 1, comma 605, lett. c), della legge 27 dicembre 2006, n. 296, è effettuato con cadenza triennale e con possibilità di trasferimento in un'unica provincia".
 
Il provvedimento varato dal Governo è stato criticato in una nota firmata da Francesca Puglisi, responsabile scuola del Pd nazionale e Giovanni Bachelet, presidente del forum nazionale politiche istruzione Pd che intervengono anche sulla vicenda delle graduatorie ad esaurimento. La nota fa seguito alla lettera indirizzata al segretario Bersani da me sottoscritta assieme ad altri 13 colleghi parlamentari (pubblicata nella mia ultima newsletter) per chiedere di impegnare il partito in coerenza con le norme introdotte dall’allora ministro Fioroni con la Finanziaria del 2007. Il nostro impegno come parlamentari del territorio è di dare tutela normativa ai diritti acquisiti di docenti precari che nel 2007 hanno scelto l’inserimento in via definitva per l’insegnamento in una determinata provincia.
 
 
mimetype LEGGI L'ARTICOLO "LA SCUOLA ASSUME: PIANO IN TRE ANNI", PUBBLICATO DA LA STAMPA - 6 MAGGIO 2011  (1,1 MB)
 

pubblicata il 06 maggio 2011

ritorna
 
  Invia ad un amico