Il Presidente Giorgio Napolitano in Parlamento per il discorso celebrativo dell'Unit d'Italia

18 marzo 2011

Giovedì 17 marzo, nell’aula di Montecitorio, il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, di fronte alle Camere riunite, ha tenuto il discorso celebrativo della Fondazione dello Stato Unitario. Ricordando il valore dei protagonisti dell'unità d'Italia, Napolitano ha ricordato come la "la memoria degli eventi" passati possa risultare "un elemento prezioso", esortando ad avere "orgoglio e fiducia" senza "lasciarsi paralizzare dalla retorica". Dopo aver citato Mazzini, il presidente ha messo in luce la "suprema sapienza della guida politica cavouriana" e "la leggenda, non artificiosa, di Giuseppe Garibaldi", sottolineando come si tratti di "figure non abbastanza studiate e ricordate".

Napolitano ha poi affrontato l'attualità politica, sostenendo che una possibile "evoluzione federalistica" dell'Italia "potrà garantire maggiore autonomia e responsabilità alle istituzioni regionali e locali rinnovando e rafforzando le basi dell'unità nazionale". Un intervento su cui è doveroso che la politica faccia una riflessione.

 

mimetype LEGGI L'INTERVENTO DEL PRESIDENTE NAPOLITANO  (37 KB)


pubblicata il 18 marzo 2011

ritorna
 
  Invia ad un amico