Prima il Veneto o prima Miss Padania?

20 agosto 2010

"Mentre le famiglie venete devono fare i conti ogni giorno con gli effetti di una crisi economica ed occupazionale che soltanto il Governo non vuole riconoscere, Lega e Pdl discutono animosamente su chi è più bravo tra Galan e Zaia o, peggio ancora, sul concorso Miss Padania alla Fiera di San Donà". L'on. Simonetta Rubinato, deputata del Pd, interviene sull'ultima querelle scoppiata sulle sponde del Piave. "Non voglio entrare nel merito della questione locale - spiega - ma questa che sembra una banale lite di fine estate è invece il sintomo delle tensioni esistenti tra i due principali partiti di governo. Ormai ogni pretesto è buono per rivendicare spazi di potere in una lotta tutta interna. E poco importa se qualche dirigente regionale ha garantito che quanto sta avvenendo a livello nazionale, non avrà conseguenze nel Veneto. Non è così, perché è chiaro che è iniziata una resa dei conti".

L'on. Rubinato si dice preoccupata per una situazione che sta diventando insostenibile: "Il Veneto ha bisogno di essere governato. E chi ha avuto il mandato dagli elettori, raccogliendo pure un ampio consenso, ha la responsabilità di farlo. Ai cittadini e alle imprese poco importa sapere chi è più bravo tra Galan e Zaia, a loro interessa avere risposte sui gravi problemi che la crisi economica sta causando al nostro territorio".

"Lega e Pdl devono finalmente mettersi d'accordo - conclude la parlamentare trevigiana -. Viene prima il Veneto, la Padania o Miss Padania? Ogni giorno assistiamo ad una campagna di stampa che ci lascia a dir poco sconcertati. Mentre le aziende chiudono e migliaia di lavoratori non sanno se in autunno avranno ancora un posto di lavoro".

mimetype SCARICA IL COMUNICATO IN PDF (133 KB)

 

 

MISS PADANIA FA LITIGARE LEGA E PDL: ZACCARIOTTO,TIRO DRITTO

20 AGO - Miss Padania fa litigare Lega e Pdl: per colpa del concorso di bellezza targato Carroccio a San Dona' di Piave la maggioranza rischia la crisi. Il Pdl si e' schierato contro la sfilata delle miss in occasione della Fiera del Rosario, sagra storica dedicata alla Madonna del colera che si terra' tra l'1 e il 4 ottobre, e l'assessore Oliviero Leo e' arrivato a minacciare le dimissioni. Ma il sindaco della Lega Francesca Zaccariotto, che e' anche presidente della Provincia di Venezia, raccoglie la sfida e rilancia: 'Io tiro dritto. Se vogliono andare alla conta sono pronta ad andarci. Ricordo che, fra Lega e la mia lista civica, noi abbiamo 13 consiglieri e loro sette. Siamo seri per favore, con tutti i problemi veri che ci sono, mi rifiuto di discutere di un concorso di bellezza. E' una polemica ridicola'. La 'crisi delle miss' e' montata tra accuse e contro accuse, attacchi e battibecchi fra alleati, con lo stato maggiore del Pdl deciso a sbarrare il passo alle selezioni di Miss Padania in occasione della fiera del Rosario: 'E' una festa religiosa e non puo' essere trasformata in qualcosa di politico', sostengono infatti gli esponenti del Popolo delle Liberta'. Pur di non mischiare il 'sacro e il profano', l'assessore alle politiche sociali Oliviero Leo, ex An, l'ha messa giu' dura: 'Se non si trova un accordo siamo pronti a dimetterci'. Per la Lega, invece, la sagra organizzata dalla societa' del Comune 'San Dona' Servizi' e' una manifestazione di paese: 'La Fiera e' legata al nostro territorio e la Padania e' il nostro territorio', sostiene il capogruppo Angelo Bonadio. Una tensione crescente da cui finora il sindaco Zaccariotto ha preferito tenersi fuori, ma poi, interpellata dall'ANSA, sbotta: 'Miss Padania si fara'. Se vogliono, quelli del Pdl facciano 'Miss Berlusca' - ironizza - E' una battaglia sbagliata e ridicola'. Poi spiega: 'la Fiera del Rosario non e' una festa religiosa ma una fiera agricola, un luogo di promozione e divertimento con stand e padiglioni dove espongono tutti, dagli artigiani ai parrucchieri. Ci sono anche il Pd e Rifondazione che hanno uno spazio di fronte all'ingresso. Perche' San Dona' Servizi dovrebbe dire no a Miss Padania?. Sono pronta al confronto e anche allo scontro con il Pdl, perche' fra alleati si possono avere opinioni divergenti, ma sui problemi veri della gente, ma non a perdere tempo su un concorso di bellezza. L'unica cosa che mi dispiace e' che ho piu' l'eta per partecipare a Miss Padania'.(ANSA).

 
(V. 'MISS PADANIA FA LITIGARE LEGA...' DELLE 13.10) (ANSA) SAN DONA' DI PIAVE (VENEZIA)

20 AGO - Rischia di spostarsi dagli spazi della Fiera del Rosario all'aula del consiglio comunale di San Dona' di Piave la zuffa tra Lega e Pdl sulla sfilata di Miss Padania, che il sindaco del Carroccio e presidente della Provincia di Venezia, Francesca Zaccariotto, ha voluto inserire tra gli eventi della manifestazione. Alle parole del sindaco, che oggi ripete 'miss Padania si fara', replica il capogruppo Pdl il consiglio comunale Renato Ravagnan con una previsione che suona come una minaccia: 'non e' detto che il gruppo consiliare Pdl mantenga il numero legale nel prossimo consiglio municipale, in programma nei primi giorni di settembre'. Nell'auspicare che la lite sulla sfilata delle bellezze padane si trasformi 'in un confronto tra intelligenze', Ravagnan ammonisce il sindaco a non proseguire 'su questa strada, altrimenti si va alla conta'. Quanto al merito della questione, il capogruppo Pdl sottolinea che la societa' San Dona' Servizi, organizzatrice della sagra, 'ha un proprio cda ed e' un organo autonomo'. 'Non si puo' utilizzare una struttura pubblica - conclude Ravagnan - come una dependance della Lega'.(ANSA). 


pubblicata il 20 agosto 2010

<<
<
 ... 837838839840841842843844845 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico