Assa Abloy a Susegana? Soluzione da verificare

20 settembre 2012

"E' un fatto positivo che l'Assa Abloy abbia stamane manifestato una disponibilità al dialogo e che il tavolo aperto in Prefettura sulla vertenza dei lavoratori dello stabilimento di Cordignano sia rimasto aperto. In ogni caso a mio avviso andrebbe verificata fino in fondo la disponibilità espressa dall'Electrolux di accogliere negli spazi vuoti di Susegana l'attività che l'Assa Abloy intende trasferire a Bologna". Lo afferma l'on. Simonetta Rubinato che stamane, trattenuta alla Camera per la votazione dell'assestamento del bilancio dello Stato, non ha potuto essere presente al tavolo convocato in Prefettura a Treviso.

"Occorre mantenere - spiega - l'unità delle forze tra sindacati, istituzioni locali, ma va coinvolta anche la Regione, per porre la multinazionale svedese di fronte alla propria responsabilità sociale e indurla a rivedere una decisione che penalizzerebbe ancora una volta il nostro territorio". Una settimana fa, dopo che l'azienda aveva motivato la sua decisione di lasciare Cordignano a causa dell'affitto troppo alto dei capannoni, la parlamentare del Pd aveva lanciato la proposta di utilizzare una parte dei 16 mila metri quadri di area industriale messi a disposizione a condizioni agevolate a Susegana dall'Electrolux sulla base dell'accordo del 2011. "Al Prefetto Adinolfi e al sindaco Campagna - conclude l'on. Rubinato - ho confermato la disponibilità a collaborare sul piano istituzionale per una soluzione positiva della vertenza".

mimetype SCARICA IL COMUNICATO IN PDF 


pubblicata il 20 settembre 2012

<<
<
 ... 475476477478479480481482483 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico