Una lezione per partiti e cittadini

16 novembre 2011

"Il Governo presieduto da Mario Monti merita senz'altro la fiducia, perché mette assieme delle persone scelte per la serietà e la competenza dei loro profili personali. Personalità senza alcun conflitto d'interesse, che potranno agire nel solo ed unico interesse del Paese. Certo, non possiamo caricarli di aspettative miracolistiche, perché essi ereditano dalla gestione Berlusconi-Bossi una situazione vicina al fallimento". E' il giudizio espresso dall'on. Simonetta Rubinato, deputata del Pd in Commissione Bilancio della Camera, sulla lista dei ministri annunciata stamane dal premier Mario Monti.

La parlamentare del Pd sottolinea in particolare "la nomina di tre donne in ministeri chiave per le questioni che il nuovo Governo dovrà affrontare, come l'Interno, la Giustizia e il Lavoro e Welfare. Positivo anche il fatto che Monti abbia deciso di tenere per sé la delega dell'Economia, un fatto che rappresenta una sicura garanzia agli occhi degli osservatori europei e internazionali".

"Mi auguro che con questo Governo il nostro Paese volti pagina - spiega l'on. Rubinato - e che le forze politiche e gli stessi cittadini comprendano che la classe di governo deve essere scelta soprattutto per la sua competenza e capacità di gestire la complessità dei problemi, e non per la fedeltà al capo o per l'abilità di gestire la propria immagine".

mimetype SCARICA IL COMUNICATO IN PDF 


pubblicata il 16 novembre 2011

<<
<
 ... 572573574575576577578579580 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico