Gli industriali bocciano il Governo

28 maggio 2011

"Da che mondo è mondo gli industriali hanno tante cose da fare in azienda. Se ieri in massa hanno deciso di sfilare in corteo non l'hanno fatto certamente per partecipare ad una scampagnata tra amici ma perché sono stanchi e frustrati di fare impresa in una realtà troppo spesso loro ostile, come ha affermato il presidente Vardanega. Per questo la manifestazione di Unindustria Treviso, al di là delle schermaglie diplomatiche, certifica il fallimento della politica economica del Governo che ha creduto di poter risanare i conti senza sostenere la crescita". L'on. Simonetta Rubinato, deputata del Pd, sostiene che tra gli imprenditori c'è rabbia profonda, frustrazione e irritazione perché "sono stati lasciati pressoché soli ad affrontare la crisi globale. Ma se il nostro Paese, a differenza di altri, non riesce a ripartire ci sono delle precise responsabilità politiche che le associazioni di categoria non devono vergognarsi di denunciare anche pubblicamente".

"Ho ascoltato con attenzione la relazione del presidente Vardanega - continua l'on. Rubinato - e ne ho condiviso molti punti, tra cui le perplessità sulla riforma federalista i cui benefici per il nostro territorio sono ancora poco chiari e le critiche ad uno Stato troppo invadente che pesa come un macigno sulle speranze di ripresa del sistema economico-produttivo. Lodevole anche la proposta che ogni azienda si impegni nei prossimi 12 mesi ad assumere almeno un giovane".

Ma la parlamentare del Pd ribadisce che "se si vuole davvero cambiare il Paese serve il coraggio, soprattutto da parte delle sue classi dirigenti, di dare un nome e cognome ai responsabili delle mancate risposte alle domande di riforma che da anni e anni vengono avanzate. Perché tutti sanno, industriali compresi, che il Veneto è governato da oltre 15 anni dal Centro Destra e che l'Italia, da otto degli ultimi 10 anni è affidata ad un governo di Centro Destra. In altri Paesi la politica sostiene molto di più il proprio apparato produttivo, ma anche le associazioni imprenditoriali non fanno sconti a chi governa a seconda che sia di destra o di sinistra. Perché non accade anche da noi?".

mimetype SCARICA IL COMUNICATO IN PDF (90 KB)


pubblicata il 28 maggio 2011

<<
<
 ... 649650651652653654655656657 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico