150° anniversario dell'unità d'Italia: rimediamo al pasticcio del Governo

12 febbraio 2011

"La celebrazione del 150' anniversario dell'Unita' d'Italia doveva essere un momento di concordia e di festa. Invece il pasticcio combinato dal Governo di Centro Destra ci sta esponendo al ridicolo agli occhi degli osservatori internazionali e sta dividendo il Paese". Simonetta Rubinato, deputata democratica, interviene sulle polemiche scoppiate anche a Treviso in merito alla festa nazionale del 17 marzo.

"Il Parlamento, preso atto che non c'era la necessaria copertura economica - spiega - aveva votato perché si istituisse una festa sull'unita' d'Italia. E' stato il Consiglio dei Ministri ad emanare nei giorni scorsi un comunicato stampa dove annunciava che sarebbe stato giorno festivo, quindi con uffici e scuole chiuse. Ma serve una legge per introdurre un nuovo giorno festivo nel nostro calendario".

La deputata trevigiana lancia la sua proposta: "Preso atto del pasticcio combinato dal Governo e dell'occasione mancata per dare il giusto rilievo a questa data importante, mettiamo da parte le polemiche e celebriamo l'anniversario del 150' promuovendo, come si fa per il 4 novembre, iniziative e momenti di confronto rivolti soprattutto ai più giovani, coinvolgendo anche i luoghi di lavoro e prevedendo le cerimonie pubbliche la domenica successiva. Credo che l'unica cosa da evitare e' trasformare, come stanno facendo rappresentanti di istituzioni anche locali, questo anniversario in un ulteriore pretesto per dividere il Paese".

 

mimetype SCARICA IL COMUNICATO IN PDF (131 KB)

mimetype LEGGI LA LETTERA INVIATA AI PARLAMENTARI DELLA PROVINCIA DI TREVISO DA MARIO POZZA, PRESIDENTE DI CONFARTIGIANATO DELLA MARCA  (161 KB)


pubblicata il 12 febbraio 2011

<<
<
 ... 712713714715716717718719720 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico