Alluvione, servono interventi urgenti

27 dicembre 2010

"Due eventi alluvionali in poco più di un mese confermano che gli interventi per la messa in sicurezza idrogeologica del nostro territorio non sono più procrastinabili. Per questo credo sia urgente che il Presidente Zaia sigli l'accordo di programma con il Ministero dell'Ambiente per ricevere la quota spettante al Veneto dei fondi statali per la difesa del suolo". L'appello arriva dall'on. Simonetta Rubinato, deputata dal Pd in Commissione Bilancio della Camera, mentre i Comuni stanno facendo la conta degli ennesimi danni provocati dalle piogge dei giorni prima di Natale.

Secondo quanto dichiarato alcuni giorni fa dal ministro Elio Vito rispondendo ad un'interrogazione alla Camera, al Veneto spetterà una quota pari a 56 milioni di euro, contro i 304,3 milioni di euro destinati alla Sicilia, i 224,9 milioni alla Lombardia, i 150,9 milioni all'Emilia Romagna, i 126,6 milioni alla Toscana, i 120 milioni al Lazio. "Si tratta delle briciole - commenta amaramente la parlamentare - . Meno del Veneto hanno avuto sin qui soltanto regioni come l'Umbria, 48 milioni, l'Abruzzo, 40,7 milioni e la Liguria, 35,7 milioni, che hanno però un territorio ben più piccolo e molti meno residenti".

"Non possiamo continuare a passare da un'emergenza all'altra - spiega l'on. Rubinato - perché aggiustare i danni costa molto di più che fare le opere necessarie a prevenire le calamità. E inspiegabile che una regione dove ampie zone del territorio finiscono allagate dopo ogni pioggia non si sia mossa subito per ottenere i fondi statali messi a disposizione dal Ministero dell'Ambiente per il dissesto idrogeologico. Mi auguro che il presidente Zaia si attivi prima di siglare l'accordo di programma per ottenere almeno il raddoppio della somma ad oggi destinata al Veneto".

mimetype SCARICA IL COMUNICATO IN PDF (172 KB)


pubblicata il 27 dicembre 2010

<<
<
 ... 743744745746747748749750751 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico