Variante Col Cavalier: le risorse ci sono

08 ottobre 2010

"La variante di Col Cavalier è stata finanziata ancora nel 2007 con la Finanziaria del Governo Prodi. Ora è necessario che l'opera sia al più presto inserita nell'allegato infrastrutture e che il progetto sia approvato dal Cipe, un passaggio formale senza il quale non è possibile sbloccare le risorse già a suo tempo accantonate grazie all'iniziativa dei parlamentari veneti dell'Ulivo". A sostenerlo sono l'on. Simonetta Rubinato e Sergio Reolon, consigliere regionale, che all'epoca erano rispettivamente componente della Commissione Bilancio del Senato e presidente della Provincia di Belluno. "I cittadini bellunesi possono stare tranquilli - spiegano gli esponenti del Pd - perché le risorse per realizzare il traforo ci sono. Forse qualcuno ha voluto suscitare questa inutile polemica soltanto per avere un po' di visibilità e magari poter dire che il finanziamento dei lavori è opera sua. Non è così e i documenti parlano chiaro".
L'on. Rubinato e il consigliere regionale Reolon auspicano che in tempi brevi si completi l'iter, attraverso il passaggio in Conferenza Stato-Regioni e poi con l'approvazione del progetto al Cipe. "Per evitare ulteriori complicazioni - spiega la deputata veneta componente della Commissione Bilancio della Camera - chiederò che l'opera venga inserita nella risoluzione parlamentare allegata al Dfp, il Documento di finanza pubblica, che la prossima settimana arriverà in aula e che tra i suoi allegati comprende il programma delle infrastrutture strategiche".

mimetype SCARICA IL COMUNICATO IN PDF (128 KB)


pubblicata il 08 ottobre 2010

<<
<
 ... 799800801802803804805806807 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico