Pd trevigiano: parola all'assemblea

18 febbraio 2012

"Il disagio espresso in merito al comportamento tenuto dal segretario provinciale Enrico Quarello nella vicenda Ascopiave ha origine dal fatto che dell'accordo siglato con la Lega, per avere un posto nel Consiglio di amministrazione della società, militanti e dirigenti sono venuti a conoscenza soltanto a cose fatte e da notizie di giornale. E' questo l'unico motivo che sta alla base del diffuso malumore di tanti circoli Pd della provincia che ora invocano un chiarimento nell'interesse di tutto il partito". A precisarlo sono la parlamentare Simonetta Rubinato e il capogruppo Pd in consiglio regionale Laura Puppato, che in modo congiunto ribadiscono come "sarà il partito, con i suoi organi e nei modi previsti dallo Statuto, a governare questa difficile fase, auspicando che ciò avvenga nel modo responsabile e più possibile unitario".
"E' l'assemblea, e nessun altro, - spiegano ancora Rubinato e Puppato - che ha la legittimità di assumere le decisioni conseguenti, sia nel caso che il segretario Quarello confermi le preannunciate dimissioni sia nel caso contrario, senza bisogno che nessun dirigente imponga dall'alto che cosa si deve fare".

mimetype SCARICA IL COMUNICATO IN PDF 


pubblicata il 18 febbraio 2012

<<
<
 ... 535536537538539540541542543 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico