Disastri ambientali: giornata nazionale

06 ottobre 2010

Il 9 ottobre, anniversario di una delle tragedie simbolo del nostro Paese, il Vajont, diventerà la data della Giornata nazionale in memoria delle vittime dei disastri ambientali e industriali causati dall'incuria dell'uomo. Lo stabilisce una proposta di legge approvata oggi, in via legislativa, dalla I Commissione Affari Costituzionali della Camera. Il testo passa ora al Senato per l'approvazione definitiva. Ad annunciarlo con soddisfazione sono le deputate Sabina Rossa e Simonetta Rubinato (Pd), prime firmatarie dell'iniziativa parlamentare. "L'istituzione di una giornata nazionale in memoria delle vittime dei disastri - spiegano Rossa e Rubinato che proprio a Longarone nell'aprile scorso avevano annunciato la proposta di legge - vuole essere l'occasione per riflettere sui grandi costi in termini di vite umane che la dissennata crescita industriale ha comportato quando non ha rispettato il territorio e gli equilibri ambientali".
Si tratta di un tema di drammatica attualità in un Paese come l'Italia esposto al continuo rischio di tragedie naturali per ragioni legate alla conformazione del territorio. "Con questa iniziativa - spiegano le prime firmatarie - si vuole richiamare tutti ad una maggiore responsabilità politica di fronte a catastrofi che non possono essere definite solo naturali, ma che spesso sono frutto anche dell'incuria e delle responsabilità dell'uomo". Obiettivo principale della legge è "dare impulso alle politiche di prevenzione per incentivare il rispetto dell'ambiente a partire dalle giovani generazioni promuovendo attività si informazione e sensibilizzazione nelle scuole di ogni ordine e grado".

 

mimetype  SCARICA IL COMUNICATO IN PDF (142 KB)

mimetype  CONSULTA IL TESTO DEL PDL 3351 ROSSA E RUBINATO  (133 KB) 

mimetype CONSULTA IL TESTO DEL PROGETTO DI LEGGE NELLA VERSIONE APPROVATA IN COMMISSIONE I  (56 KB)

 

 

 


pubblicata il 06 ottobre 2010

<<
<
 ... 802803804805806807808809810 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico