Sakineh, la mobilitazione deve continuare

08 settembre 2010

"La sospensione della condanna a morte di Sakineh è una bella notizia. Un segnale di speranza che, però, da solo non basta per scongiurare la lapidazione della donna iraniana accusata di adulterio. Per questo la mobilitazione mondiale, che ha visto in questi giorni istituzioni pubbliche, associazioni e tante persone attivarsi nel nostro Paese, deve proseguire in maniera ancor più convinta". Lo dichiara l'on. Simonetta Rubinato (Pd) che nei giorni scorsi aveva sottoscritto l'appello all'Onu promosso dalle parlamentari di Camera e Senato.

"La sospensione annunciata dalle autorità di Teheran e' un primo passo importante - prosegue la parlamentare veneta - che conferma quanto sia importante la mobilitazione dell'opinione pubblica nell'affermazione dei diritti civili e nella difesa della dignità della persona".

"Mi auguro - conclude l'on. Rubinato - che i Governi, ad iniziare da quello italiano, sappiano raccogliere questo segnale e tradurlo in azioni concrete da proporre nelle sedi internazionali perchè la battaglia sui diritti civili diventi una priorità nell'agenda politica".

mimetype SCARICA IL COMUNICATO IN PDF (140 KB)


pubblicata il 08 settembre 2010

<<
<
 ... 820821822823824825826827828 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico