Cosentino: la politica dia il buon esempio

14 luglio 2010

"Il Paese ha bisogno di azioni concrete contro il malcostume nella gestione della cosa pubblica. E il primo esempio deve venire dalla politica che ha il dovere di riaffermare con forza il valore della legalità. Per questo ritengo che le dimissioni dei sottosegretari Nicola Cosentino e Giacomo Caliendo siano un atto dovuto per il ruolo politico e di governo che essi rivestono". Ad affermarlo è Simonetta Rubinato, deputata del Pd in commissione Bilancio, dopo aver ascoltato la risposta del ministro Elio Vito al question time di oggi nel quale i deputati del Pd hanno chiesto le dimissioni di dei due sottosegretari e hanno annunciato una mozione di sfiducia che sarà discussa la prossima settimana in Aula. "Mi auguro che Cosentino e Caliendo decidano di dimettersi quanto prima - spiega - e che i deputati di Pdl e della Lega spingano in questa direzione".

"La questione morale - conclude l'on. Rubinato - è il fondamento di un'ordinata convivenza in ogni Paese civile. E' un tema che deve essere condiviso che non certo oggetto di scontro politico. Una classe dirigente che si rispetti deve dare l'esempio. E minimizzare gli eventi, come ha fatto oggi in Aula il ministro Vito dicendo che la Presidenza del Consiglio non è in possesso di alcuna documentazione giudiziaria, ignorando che in Parlamento c'è una richiesta di misura cautelare nei confronti del sottosegretario Cosentino, significa non aver compreso la gravità del momento e far crescere nei cittadini la sfiducia verso la politica e le istituzioni".

mimetype SCARICA IL COMUNICATO IN PDF (128 KB)


pubblicata il 14 luglio 2010

<<
<
 ... 850851852853854855856857858 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico