Sindaci in piazza con le imprese

15 maggio 2010

L'on. Simonetta Rubinato (Pd) è pronta a scendere in piazza al fianco delle imprese venete alla manifestazione annunciata dal presidente Ance (costruttori edili) del Veneto per il prossimo giugno. "Il grido d'allarme lanciato da Pellicciari - spiega la parlamentare e sindaco di Roncade (Tv) - va finalmente ascoltato dal Governo e in particolare dai ministri veneti: di fronte ad una situazione così grave si deve dare sostegno a questo importante settore produttivo attraverso da un lato incentivi alla ristrutturazione e riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente e dall'altro investimenti per realizzare quelle infrastrutture di cui da tempo ha bisogno la nostra Regione, un esempio per tutti la metropolitana di superficie".
Un'ulteriore boccata d'ossigeno alle imprese potrebbe venire dai Comuni se fosse loro finalmente consentito di pagare le aziende per i lavori già eseguiti e di tornare ad investire in opere pubbliche. Per l'on. Rubinato il Patto di stabilità interno rischia di essere un alibi per nascondere l'incapacità del Governo di andare a colpire davvero chi spreca: "Purtroppo il ministro Sacconi, in occasione della recente assise dell'Ance Veneto, ha ripetuto ancora una volta che il patto non si tocca. Sono d'accordo che occorre il rigore nel controllo dei conti pubblici, ma ciò non è pero garantito da questo patto di stabilità. Perché una cosa è certa: sono anni che il patto viene applicato, ma il deficit pubblico continua a salire. Qualcosa non torna. Vuol dire che i buchi vanno cercati da altre parti. Sarei ben felice di veder approvata una modifica normativa che preveda controlli seri dei bilanci dei Comuni, uno per uno. In questo modo si potrebbero sanzionare i Comuni che sprecano e consentire finalmente a quelli che sono in regola con i conti di poter investire le risorse che hanno in cassa".
"Sto dicendo queste cose dal 2008 - ricorda l'on. Rubinato - assieme ad altri colleghi ho presentato proposte di legge, emendamenti, ordini del giorno, interrogazioni. Ma senza ottenere alcuna risposta. A questo punto ritengo che ai sindaci non resti altro che scendere in piazza assieme alle imprese che stanno cercando di resistere alla crisi con tutte le loro forze per sostenere la crescita e il lavoro".

mimetype SCARICA IL COMUNICATO IN PDF (142 KB)


pubblicata il 15 maggio 2010

<<
<
 ... 879880881882883884885886887 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico