Olimpiadi 2020: Zaia sostenga Venezia

28 aprile 2010

"Le indiscrezioni che circolano nella capitale in merito a presunte carenze del dossier presentato dal Comitato Venezia 2020 confermano i timori che avevamo nei giorni scorsi espresso nella lettera inviata al presidente del Coni Petrucci. La competizione tra le due città in lizza non può essere viziata da condizionamenti esterni". A ribadirlo è un gruppo bipartisan di parlamentari veneti, capeggiati da Simonetta Rubinato e Fabio Gava e che venerdì scorso, proprio in vista dell'ispezione dei tecnici del Coni nella città lagunare, avevano ritenuto opportuno scrivere al presidente Petrucci chiedendo che la decisione finale sia portata al tavolo del Consiglio Nazionale del Coni "la sede istituzionale più adatta a garantire una scelta nel pieno rispetto delle regole".
"Alcuni organi di stampa della capitale - spiegano gli onorevoli Rubinato e Gava - riportano oggi notizie su presunte carenze del dossier presentato da Venezia. Non abbiamo motivo per pensare che i dati forniti agli ispettori Coni dal direttore generale Fantini siano stati più che esaurienti. Ma ci permettiamo di sottolineare che mentre il dossier di Venezia prevede soltanto 742 milioni di euro di investimenti, in quanto le infrastrutture veneziane saranno realizzate indipendentemente dalla candidatura ai Giochi Olimpici, i 12 miliardi previsti nel dossier di Roma dipendono totalmente dalla scelta del Comitato Olimpico. Ci pare questo un dato assolutamente importante e che deve essere valutato come un nostro punto a vantaggio".
I parlamentari veneti si dicono preoccupati per queste notizie che circolano nella capitale e che, come era accaduto in occasione dell'episodio che aveva visto alcune aziende pubbliche figurare tra gli sponsor della comitato di Roma, rischiano di influenzare il giudizio finale. "Per questo abbiamo ritenuto necessario rivolgerci al Presidente della Regione, Zaia, perché scenda in campo in prima persona sostenendo con forza la candidatura di Venezia e chiedendo che la scelta si svolga nel rispetto delle regole, in modo imparziale e sul progetto migliore".

Hanno sottoscritto la lettera al presidente Zaia gli on. Simonetta Rubinato, Fabio Gava, Pier Paolo Baretta, Giustina Destro, Giampaolo Fogliardi, Lorena Milanato, Delia Murer e Rodolfo Viola.

mimetype SCARICA IL COMUNICATO IN PDF (137 KB)

mimetype LEGGI IL TESTO DELLA LETTERA INVIATA AL PRESIDENTE ZAIA  (234 KB)

mimetype LEGGI L'ARTICOLO "ZAIA: GIOCHI A ROMA? L'IMPERO NON C'E' PIU'" - IL GAZZETTINO 30 APRILE 2010  (435 KB)


pubblicata il 28 aprile 2010

<<
<
 ... 887888889890891892893894895 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico