Giochi 2020: l'ora di farci sentire

16 aprile 2010

"Mi auguro che il sostegno di importanti aziende pubbliche non influenzi a favore di Roma la decisione che a breve il Coni dovrà prendere in merito alla candidatura italiana per i Giochi Olimpici 2020". L'on. Simonetta Rubinato (Pd) si rivolge ai vertici del Comitato Olimpico Italiano chiamati nei prossimi giorni a scegliere tra le due proposte sul tavolo: Venezia e la capitale. "Questo è il momento - spiega - in cui il Veneto deve far sentire la propria voce, a partire dal Presidente della Regione Zaia, per chiedere al Coni che la nostra proposta di candidatura arrivi fino in fondo, ovvero venga valutata nella sede più adeguata che è il Consiglio nazionale convocato per il 20 maggio prossimo. Decisioni diverse finirebbero con il creare spaccature che alla fine farebbero soltanto del male all'Italia, riducendo le probabilità di aggiudicarsi i Giochi del 2020. ".
L'on. Rubinato interviene poi sulla sponsorizzazione da parte dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato alla manifestazione in corso a Roma a sostegno della candidatura della capitale. "Dispiace che un'altra azienda controllata dallo Stato si schieri a sostegno di Roma. Avevamo chiesto, con un'interrogazione parlamentare, al Ministro dell'Economia di far chiarezza sulla presenza di aziende pubbliche tra i sostenitori della candidatura romana e di vigilare perché ciò non dovesse più accadere. Mi auguro davvero che il Coni valuti le proposte in maniera imparziale, valutando gli aspetti economici, organizzativi e logistici e non tanto gli eventuali ‘padrini'. Sono certa che se sarà così, Venezia uscirà vincente da questo confronto".

mimetype SCARICA IL COMUNICATO IN PDF (141 KB)


pubblicata il 16 aprile 2010

<<
<
 ... 907908909910911912913914915 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico