L'Anci si preoccupi di bilanci dei Comuni

09 aprile 2010

"Con le risorse del 5 per mille non si può pensare di risolvere i gravi problemi finanziari in cui versano i Comuni del Veneto. Credo che il presidente dell'Anci farebbe bene ad informarsi prima di rilasciare certe dichiarazioni che suonano come una presa in giro nei confronti dei tanti sindaci e amministratori che stanno facendo i salti mortali per garantire ogni giorno ai cittadini i servizi essenziali". L'on. Simonetta Rubinato (Pd), sindaco di Roncade, replica a Dal Negro che ha bocciato la manifestazione organizzata dall'Anci Lombardia con l'adesione di oltre 500 sindaci di tutti gli schieramenti politici. "Dal Negro - continua la parlamentare - dovrebbe sapere che sono già molti i Comuni veneti a promuovere campagne di informazione per chiedere ai cittadini di versare il 5 per mille a favore dei servizi sociali, in particolare ora che devono far fronte al taglio di 500 milioni apportato dal Governo al fondo per le politiche sociali. Quindi la sua proposta, oltre che essere inappropriata, è anche tardiva".
L'on. Rubinato, che d'accordo con la sua Giunta di Roncade ha deciso di non versare la quota 2010 all'Anci regionale, non ci sta a passare per "quelli che non contano nulla". "Ancora una volta come veneti rischiamo di fare la figura dei polentoni - spiega - . Mentre i sindaci lombardi ottengono di poter sedere ad un tavolo di trattative con il Sottosegretario Letta, l'Anci Veneto attende il federalismo che verrà. E intanto il Governo continua a premiare i Comuni spendaccioni di Roma, Catania e Palermo e gli amministratori del Trentino si aumentano le indennità di 1.8 milioni di euro l'anno. Una beffa. Se Dal Negro non ha il coraggio di condurre le giuste battaglie forse è meglio le faccia fare ad altri".

mimetype SCARICA IL COMUNICATO IN PDF


pubblicata il 09 aprile 2010

<<
<
 ... 901902903904905906907908909 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico