Referendum: la parola al Parlamento

12 gennaio 2012

"In attesa di leggere le motivazioni con cui oggi la Corte Costituzionale ha dichiarato inammissibili le due richieste di referendum abrogativo riguardante le norme per l'elezione dei parlamentari previste nel cosiddetto ‘porcellum', ritengo che le forze politiche, il Pd in primis, debbano sentirsi ancor più impegnate, da subito, a dare risposta all'istanza sottoscritta da milioni di italiani, di avere una nuova legge elettorale che ridia ai cittadini il potere di scegliersi i loro rappresentanti in Parlamento, potere oggi nelle mani delle consorterie di partito". Lo dichiara l'on. Simonetta Rubinato, deputato del Pd che, anche nella sua veste di sindaco di Roncade (Tv), si è attività fin dalla prima ora per sostenere la raccolta di firme.

"La bocciatura della Corte Costituzionale - commenta - non mette la parola fine a questa battaglia che ha visto un grande sostegno popolare, ma passa la questione nelle aule del parlamento dove, mi auguro, si possa trovare un accordo su una nuova legge elettorale che serva, assieme alla riduzione dei costi della politica, a ristabilire un clima di fiducia tra cittadini, politici e istituzioni".

mimetype SCARICA IL COMUNICATO IN PDF 


pubblicata il 12 gennaio 2012

<<
<
 ... 552553554555556557558559560 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico