Per Zaia prima la Lega, poi i veneti

02 dicembre 2011

"E' grave che il Governatore del Veneto abbia deciso di non partecipare all'incontro con gli Enti locali fissato per domenica dal Governo sulla manovra anticrisi. Da chi, come lui, ha un ruolo istituzionale di primaria importanza ci si sarebbe aspettato, in un momento difficile come questo, maggiore senso di responsabilità. Evidentemente per Zaia prima degli interessi dei veneti vengono quelli del partito". Con queste parole l'on. Simonetta Rubinato, parlamentare del Pd, commenta la decisione del Presidente del Veneto di boicottare l'incontro con il premier Monti.

"Mentre i governatori delle altre Regioni italiane avranno la possibilità di confrontarsi con il Governo sulle misure previste dalla manovra aggiuntiva necessaria a garantire il pareggio di bilancio - osserva l'on. Rubinato - Zaia parteciperà al fantomatico parlamento padano di Vicenza, per prepararsi alla solita lotta propagandistica, l'unica strategia politica di cui la Lega ha dimostrato in questi anni di essere capace, visti l'esperienza fallimentare del governo Berlusconi-Bossi e gli effetti nulli della riforma federalista"

mimetype SCARICA IL COMUNICATO IN PDF 


pubblicata il 02 dicembre 2011

<<
<
 ... 564565566567568569570571572 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico