Salvini, cattolico a corrente alternata, stanco e ripetitivo

17 agosto 2015

“Mi auguro che venga fatta definitivamente chiarezza tra la diocesi di Vittorio Veneto e l'Ana in ordine alle disposizioni liturgiche relative alla preghiera degli alpini. Preghiera le cui parole vanno contestualizzate tenendo conto di quando è stata scritta e di che cosa rappresenta. Del resto ci sono brani dell'Antico Testamento che contengono frasi feroci su armi e nemici, eppure  non per questo vengono censurati nelle chiese. Il Vangelo inoltre insegna che nell'interpretare le norme occorre mettere il bene della persona al di sopra dello zelo nella loro applicazione: "non l'uomo è fatto per la legge, ma la legge per l'uomo. Principio evangelico applicato anche all’accoglienza degli immigrati proprio da quei vescovi che secondo Salvini, cattolico a corrente alternata, rompono le ‘palle’ ai sindaci”. E’ quanto afferma la parlamentare del Pd Simonetta Rubinato riferendosi all’ennesima polemica innestata dal segretario della Lega con i Vescovi italiani. 

“Ecco perché tra il difendere la preghiera degli alpini e la strumentalizzazione politica che ne fa il segretario della Lega Nord c'è una bella differenza. Peraltro trovo Salvini stanco e ripetitivo, a corto di un progetto politico: sotto le sue continue sparate, il nulla” conclude l’on. Rubinato.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF


pubblicata il 17 agosto 2015

<<
<
 ... 916917918919920921922923924 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico