Procuratore Aggiunto a Treviso, speriamo presto in buone notizie

30 novembre 2016

Presto la Procura di Treviso potrebbe vedersi assegnato finalmente un Procuratore Aggiunto, figura fino ad oggi mai prevista nella pianta organica. L’on. Simonetta Rubinato, dopo aver perorato la causa anche direttamente al Ministro della Giustizia, si dice fiduciosa che la richiesta, avallata anche dal Consiglio superiore della magistratura, possa ottenere il via libero definitivo nei prossimi giorni. “Il ministro Orlando – spiega la parlamentare del Pd – mi ha confermato di aver ben presente le difficoltà in cui opera il tribunale di Treviso e di essere intenzionato a porvi rimedio. D’altra parte lo stesso Csm, nel parere favorevole espresso in modo unanime alle nuove piante organiche proposte dal ministero, ha evidenziato non solo come i carichi di lavoro della Procura di Treviso appaiono notevolmente superiori alla media nazionale, ma anche la necessità di rafforzare un ufficio impegnato in un territorio a forte vocazione produttiva e industriale”. 

Il progetto del Ministro della Giustizia di rideterminazione della pianta organica degli Uffici Giudiziari di primo grado prevede per Treviso una dotazione aggiuntiva di sei nuovi giudicanti, un Sostituto Procuratore in più (passando il numero complessivo dei sostituti da 10 a 11) a cui potrebbe ora aggiungersi anche l’importantissima istituzione del posto di Procuratore Aggiunto. “Questo consentirebbe al Procuratore della Repubblica di operare più incisivamente nell’organizzazione dell’Ufficio e di ovviare a quelle disfunzioni che lo stesso Procuratore Michele Dalla Costa mi ha più volte segnalato” conclude l’on. Rubinato.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF


pubblicata il 30 novembre 2016

<<
<
 ... 407408409410411412413414415 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico