Asili paritari, subito i fondi da Regione e Ministero

01 settembre 2016

Pressing costante su Governo e in particolare sul Ministero dell'Istruzione perché si proceda al più presto a ripartire i fondi stanziati dal Parlamento per le scuole paritarie: si tratta per il Veneto di 60 milioni di euro, per la maggior parte destinate alle scuole dell'infanzia che accolgono oltre 85.000 bambini dai 3 ai 6 anni. E’ quello che sta portando avanti anche in questi giorni l’on. Simonetta Rubinato intervenuta stamane a Conegliano all’annuale convegno di studi delle insegnanti di scuola dell’infanzia ed educatrici di nidi integrati organizzato dalla Fism trevigiana. “Ho voluto essere presente ancor di più quest’anno – spiega la parlamentare del Pd – consapevole che il grave ritardo nell’erogazione dei contributi sta mettendo in grave difficoltà queste nostre scuole che svolgono un servizio pubblico di fondamentale importanza anche per migliaia di famiglie trevigiane. Una situazione che vede molte scuole in difficoltà nel pagamento degli stipendi alle insegnanti e alle direttrici. E questo a seguito dei ripetuti ricorsi promossi, contro i decreti del Miur per il riparto dei fondi, dall’Aninsei, associazione di scuole private facente capo a Confindustria, che sta tenendo bloccato il pagamento di una tranche di contributi già deliberata dal Miur. Una vicenda giudiziaria che, unita ad un eccesso di burocrazia difensiva da parte di alcuni dirigenti ai vertici del ministero, sta bloccando una parte del sistema scolastico nazionale e penalizzando scuole che in molte parti del territorio garantiscono l'unica offerta formativa per l'infanzia”. 

“Al Ministero ci si dovrebbe preoccupare di far arrivare i contributi a queste scuole: ogni giorno di ritardo pregiudica la loro sopravvivenza. Così come la stessa preoccupazione dovrebbe avere la Regione Veneto visto che non ha ancora erogato 13 milioni del contributo nidi per il 2014, nè i 31 milioni stanziati per nidi e materne per il 2016” conclude l’on. Rubinato.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF


pubblicata il 01 settembre 2016

<<
<
 ... 573574575576577578579580581 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico