Obbligatorietà degli screening neonatali nei livelli essenziali di assistenza

04 agosto 2016

Approvata il 15 giugno scorso all'unanimità alla Camera la proposta di legge, tornata ora al Senato per il via libera definitivo, che inserisce nei LEA (livelli essenziali di assistenza) gli screening neonatali obbligatori per consentire la diagnosi precoce delle malattie metaboliche ereditarie e il loro tempestivo trattamento. Il provvedimento mira a garantire la prevenzione delle malattie metaboliche ereditarie mediante una misura obbligatoria da inserire nei LEA (livelli essenziali di assistenza), relativa ad accertamenti diagnostici da effettuare su tutti i neonati per consentire diagnosi precoci e quindi un tempestivo trattamento delle patologie. I soggetti a cui è rivolta questa misura possono essere nati da parti effettuati in strutture ospedaliere o a domicilio. Viene quindi istituito presso l'Istituto superiore di Sanità un Centro di coordinamento sugli screening neonatali, volto a favorire la massima uniformità nell'applicazione sul territorio nazionale della diagnosi precoce neonatale. Un passo importante in avanti per il Sistema sanitario nazionale a favore delle famiglie.

Per approfondire al seguente link trovi il dossier predisposto dal gruppo Pd alla Camera: 157 -- Accertamenti diagnostici neonatali obbligatori.


pubblicata il 04 agosto 2016

<<
<
 ... 513514515516517518519520521 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico