Procura, arrivano i rinforzi Il Csm: Treviso in sofferenza servono due magistrati in più - Corriere del Veneto

01 dicembre 2016

Pagina 7, Cronaca

TREVISO La procura di Treviso potrebbe trovare sotto l’albero di Natale i tanto agognati rinforzi e cioè un procuratore aggiunto e un sostituto procuratore. Ad annunciarlo, incrociando le dita, è l’onorevole del Partito Democratico Simonetta Rubinato lasciando intendere che i vari colpi bussati alle porte del Ministero a Roma, insieme al procuratore Michele Dalla Costa e alla Corte d’Appello di Venezia, potrebbero trovare finalmente una risposta. Per stappare le bottiglie e festeggiare manca il sigillo del Ministro della Giustizia Andrea Orlando che però, quei colpi li ha sentiti forti e chiari: «Il ministro – spiega la parlamentare del Pd – mi ha confermato di aver ben presente le difficoltà in cui opera il tribunale di Treviso e di essere intenzionato a porvi rimedio. D’altra parte lo stesso Csm, ha evidenziato non solo come i carichi di lavoro della Procura trevigiana appaiano notevolmente superiori alla media nazionale, ma anche la necessità di rafforzare un ufficio impegnato in un territorio a forte vocazione produttiva e industriale». Per questo il Guardasigilli, dopo aver incontrato presidenti e procuratori di Corte d’appello e tribunali ha riorganizzato le piante organiche assegnando a Treviso un magistrato in più. «Ma il Csm, facendosi forza con le mie ripetute istanze e quelle del Consiglio giudiziario – precisa il procuratore Dalla Costa -, ha proposto due posti in più e tra questi anche quello di procuratore aggiunto al quale Treviso avrebbe già avuto diritto visto il numero di magistrati in pianta organica». Questa figura sarebbe, infatti, prevista ogni 10 magistrati, e a Treviso ne sono assegnati 11. «Noi siamo comunque in carenza, perché su 11 stabiliti, ne abbiamo otto, dei quali 7 in servizio e una in maternità. Per questo speriamo che la proposta venga accolta. Avere un procuratore aggiunto ci consentirebbe una migliore e più efficiente organizzazione». Se il ministro darà l’ok, dovranno essere riorganizzati anche i numeri per quanto riguarda amministrativi, pg e viceprocuratori e del tribunale. (m.cit.)

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF


pubblicata il 01 dicembre 2016

<<
<
 ... 462463464465466467468469470 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico