“Subito un tavolo governo-autonomie locali per modifica il Patto di Stabilità interno

08 maggio 2007

Sono infastidita dall'aver assistito per l'ennesima volta alla liturgia dei commenti politici sul malessere dei Comuni del Veneto, delle zone di confine in particolare, dopo gli ultimi referendum. Chi ha la responsabilità di governo a livello nazionale e regionale passi finalmente dalle chiacchiere ai fatti, facendo arrivare in Parlamento una seria
proposta di attuazione del federalismo fiscale, visto che era stata promessa insieme alla Finanziaria
Non solo: se vuole davvero aiutare i Comuni, il governo convochi immediatamente un tavolo con le autonomie locali per discutere la modifica delle regole del Patto di stabilità interno, approfittando del fatto che dopo molti anni non serve una manovra correttiva dei conti pubblici. Non è accettabile che Comuni virtuosi del Veneto non possano con le loro risorse costruire le scuole o fare investimenti necessari alle comunità locali. L'autonomia, quando si sta al governo, si pratica e non si predica, come invece ha fatto la Lega negli ultimi cinque anni.

mimetype SCARICA IL COMUNICATO IN PDF


pubblicata il 08 maggio 2007

ritorna
 
  Invia ad un amico