Asili paritari, Roma sblocca i fondi, ora tocca alla Regione

23 aprile 2015

Da Roma finalmente sbloccati i fondi per le scuole paritarie, in particolare per quelle dell'infanzia. Il decreto con i criteri per la ripartizione delle risorse per l’anno 2015 del capitolo 1477 del Miur (che ammontano complessivamente a circa 472 milioni di euro) è stato firmato ieri dal ministro Giannini ed è già stato consegnato a mani alla Corte dei Conti per il necessario visto. Concluso questo passaggio, la dirigente del Miur Carmela Palumbo potrà firmare il decreto per trasferire concretamente tutte le somme agli uffici scolastici regionali, compreso quello del Veneto. “I fondi dal 2015 – spiega l’on. Simonetta Rubinato, deputata del Pd in Commissione Bilancio che proprio in questi giorni aveva depositato un’interrogazione alla Camera per sollecitare il Ministro in tal senso – grazie all'emendamento mio e dell'on. Gigli che riunifica le risorse in un unico capitolo, recepito nell'ultima legge di Stabilità, arriveranno quindi durante l'anno direttamente dall'Ufficio Scolastico regionale in più tranche alle scuole del territorio, senza attendere ulteriori passaggi dal Miur e senza dover passare più in conferenza Stato-Regioni e per gli uffici della Regione”.

Quanto alla partita delle risorse dell'anno 2014 stanziate nel capitolo 1299 del Miur finalizzate al sostegno delle paritarie attraverso le Regioni (destinato appunto da quest’anno a scomparire), ieri finalmente è arrivato il via libera dall’Ufficio Centrale Bilancio presso il Miur per i mandati di pagamento delle somme alle singole Regioni. “Mi auguro – conclude Rubinato – che gli uffici dei due assessorati coinvolti della Regione Veneto si siano organizzati per operare quanto più rapidamente il trasferimento delle risorse alle scuole dell’infanzia paritarie che stanno vivendo una drammatica emergenza, impossibilitate in molti casi a pagare gli stipendi alle insegnanti nonostante si tratti di un servizio pubblico a tutti gli effetti".

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF


pubblicata il 23 aprile 2015

<<
<
 ... 959960961962963964965966967 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico