«L'astensionismo significa non esercitare la democrazia» - Il Resto del Carlino

20 ottobre 2017

Pagina 3, Cronaca Rovigo 

«L’astensionismo significa non esercitare i diritti della democrazia, ecco perchè domenica dobbiamo tutti recarci a votare per l’autonomia del Veneto». L’appello a partecipare al referendum arriva dall’onorevole del Partito Democratico Simonetta Rubinato, ieri a Rovigo assieme al’ex sindaco di Fratta Tiziana Virgili. «Autonomia non significa secessione - ha spiegato Rubinato - , ma significa maggiore autonomia finanziaria per avere maggiore risorse da splendere nel Veneto. Le risorse infatti del nostro territorio attualmente sono destinate, per la maggiore, a Roma, solo una piccola parte ci ritorna indietro». «Territori come il Polesine hanno bisogno di riappropriarsi delle risorse della Regione, per creare investimenti ed occupazione - spiega l’onorevole del Pd -, basti pensare che il dato dell’occupazione giovanile a Rovigo ha raggiunto livelli assai preoccupanti dalla crisi del 2010, arrivando a toccare il 41, 4 % , seguita solo da Padova con un 23,2% e Belluno con il 15,8. Grazie all’autonomia finanziaria si potrebbe auspicare una rinascita anche di province in difficoltà come appunto Rovigo e Belluno». «E’ vero che i principi dell’autonomia finanziaria regionale sono già sanciti dalla legge del 2001- continua - ma purtroppo la politica, fino ad ora, governatori del Veneto compresi, non ha fatto nulla per rivendicare queste importantissime autonomia, anzi la crisi ha visto un accentramento dei poteri verso Roma, levando potenziale agli enti, ai Comuni e alle Province». «Questo non è il referendum di Zaia - continua Rubinato -, il governatore è infatti obbligato ad promuoverlo secondo quanto sancito dalla Corte Costituzionale, da solo infatti il Centro-Destra non sarebbe in grado di raggiungere il quorum previsto, ecco perchè è importante che anche il Centro Sinistra vada alle urne, nonostante anche qui a Rovigo qualche esponente del Pd inviti all’estensione». «Con l’autonomia del Veneto in alcune importanti materie - continua poi Virgili, ex numero uno della Provincia - al Polesine verrebbe data un’opportunità unica di uscire dalla crisi, aumentando investimenti e occupazione. La politica deve dunque invitare ad andare a votare per ottenere con celerità tali benefici, il nostro territorio ha attualmente infatti tanti aiuto registi ma pochi registi in grado di fare decollare l’economia di questa terra ricca di potenzialità, prima di queste il turismo». Roberta Merlin

SCARICA L'ARTICOLO IN PDF 


pubblicata il 20 ottobre 2017

<<
<
 ... 131415161718192021 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico