Rubinato: «Mia la norma che dà 60 giorni a Roma» - Il Giornale di Vicenza

18 marzo 2016

Pagina 9, Regione

«Se il presidente Zaia ha potuto annunciare l’avvio del negoziato con il Governo per poter dare maggiore autonomia al Veneto lo deve al centrosinistra»: la deputata Simonetta Rubinato (Pd), autonomista convinta, ricorda che fu il governo Amato nel 2001 a inserire nella Costituzione il comma sul federalismo a geometria variabile». Ma soprattutto è «grazie al governo Letta che nel 2013, accogliendo un mio emendamento alla Legge di stabilità, è stato fissato in 60 giorni il termine entro cui il Governo si deve attivare sulla richiesta di negoziato avanzata da una regione. Finalmente, dopo due anni e due mesi dall’entrata in vigore, anche il governo veneto se ne è accorto: più volte ho sollecitato il presidente Zaia». Rubinato si dice pronta a sostenere la richiesta avanzata dalla Regione Veneto, a patto però che «Zaia assuma un atteggiamento di serietà, lealtà collaborazione istituzionale nella trattativa con il Governo: perché queste partite non si giocano con la propaganda». E il consigliere Stefano Fracasso (Pd) incalza: «Finalmente c’è una proposta nero su bianco. Ma il sostegno al referendum apre perplessità sulla realtà volontà di dialogare col Governo e rischia solo di aprire un muro contro muro». Fracasso contesta i dati di Zaia: «Lo studio fatto dalla regione Lombardia (2014) scrive che il residuo fiscale del Veneto è 11,3 miliardi enon20, e il rapporto tra il “dare” e “avere” si attesta a 82%. Ogni cento euro di tasse, ne tornano 82».

Duro il sindaco veronese Flavio Tosi che insiste sulla macroregione e accusa Zaia di aver «ripetutamente preso in giro gli indipendentisti veneti con gli ormai noti proclami» e afferma che il referendum è consultivo «dunque privo di qualsivoglia effetto reale. Chi risponderebbe "no" alla domanda "Vuoi vivere in una Regione con più autonomia?” E poi cosa accadrà? Nulla». A favore dell’autonomia il capogruppo grillino Jacopo Berti: «Il Movimento 5 Stelle è per l’autonomia del Veneto e sosterrà questo obiettivo. Noi siamo per l’autonomia di tutte le altre regioni d’Italia: l’obiettivo a cui noi puntiamo sono gli Stati Uniti d’Italia. È anacronistico che esistano ancora Regioni a statuto speciale: tutte dovrebbero avere uno statuto speciale».

SCARICA L'ARTICOLO IN PDF


pubblicata il 18 marzo 2016

<<
<
 ... 709710711712713714715716717 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico