Profughi, qualcuno cercava di creare il caos. E ora?

16 luglio 2015

"Quanto è accaduto a Quinto è l'esito di un clima esasperato creatosi tra i cittadini sia perché il Prefetto non ha saputo governare in modo adeguato l'accoglienza, sia perché il Presidente della Regione e alcuni amministratori locali si sono rifiutati in questi mesi di collaborare, strumentalizzando la situazione sui media a fini di consenso politico, alimentando così il senso di preoccupazione ed insicurezza nei cittadini più deboli e sensibili”. Lo dichiara Simonetta Rubinato, parlamentare del Pd a cui, di fronte ai recenti fatti di cronaca “viene da pensare che qualcuno è arrivato dove voleva, scatenando la guerra tra i poveri”.  

"Ma si sta rischiando che la bomba esploda in mano a tutti: mi auguro quindi che quanto è successo faccia rinsavire tutti coloro che ad ogni livello hanno responsabilità di governo. I cittadini non hanno bisogno di Istituzioni che si fanno la guerra tra loro, ma che collaborano per risolvere i problemi. Creare dei ghetti, come a Quinto, è sbagliato. Serve una immediata correzione di rotta e su questo ho pronta una interrogazione al Ministro degli interni” conclude Rubinato. 

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF


pubblicata il 16 luglio 2015

<<
<
 ... 951952953954955956957958959 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico