In primo piano

Rubinato: «Pd ondivago e Bressa taccia» - Corriere del Veneto

12 ottobre 2017

Pagina 3, Primopiano

«Il Partito democratico in Veneto ha perso l’ennesima occasione. La linea ondivaga e tiepida sull’autonomia rischia di essere un pesante fardello per chi tra qualche mese chiederà il voto per il rinnovo del parlamento. I veneti non dimenticheranno». Presentando il suo libro La spallata alla Camera, l’onorevole Simonetta Rubinato si è scagliata contro il suo partito, il Pd. E contro il sottosegretario agli Affari regionali Gianclaudio Bressa: «Lui che come il Comune di Lamon ha deciso di passare dal Veneto a Trento, solo che lui, a differenza di Lamon, c’è riuscito - ha detto - Il suo ruolo istituzionale doveva spingerlo ad essere più prudente. Forse pensa di essere De Gasperi ma non lo è. Ha perso un’occasione per tacere». Se Rubinato è una referendaria convinta, il consigliere regionale Pd Graziano Azzalin è un astensionista appassionato e il suo bersaglio è Zaia e la lettera scritta ai sindaci per chiedere loro di informare del voto i loro cittadini. «L’appello di Zaia ai sindaci su carta intestata della Regione è vergognoso, ricattatorio, un invito a violare la legge - ha denunciato - Continua a giocare sporco». (mo.zi.)

SCARICA L'ARTICOLO IN PDF


pubblicata il 12 ottobre 2017

 
 
123456789 ... 
>
>>
ritorna
 
  Invia ad un amico